Alla base di una buona pizza c’è un extravergine di oliva

alt

Alla base di una buona pizza c’è un extravergine di oliva

Alla base di una buona pizza c’è un extravergine di oliva, ecco come fare la differenza.

A parlare di abbinamenti tra pizze e olio extra vergine di oliva è stato proprio l’ideatore della pizza gourmet, Simone Padoan, che ha spiegato proprio come scelga l’olio partendo dalle sue caratteristiche, con le quali esaltare i sapori della ricetta prescelta.

Padoan non è solamente un professionista della cucina, ma soprattutto un innovatore; la sua instancabile ricerca lo ha condotto anche nella scoperta degli oli giusti per esaltare determinati abbinamenti. In questo modo cerca anche di diffondere nozioni su un bene così prezioso e dal grande valore come l’olio extra vergine di oliva, soprattutto all’estero dove è spesso protagonista. Far conoscere il made in Italy all’estero, soprattutto i prodotti artigianali e di qualità come l’extra vergine, infatti, non è semplice poiché come lui stesso afferma i prodotti commercializzati al di fuori dell’Italia sono quelli dei grandi brand industriali. Per questo è importante che siano gli italiani per primi a farsi ambasciatori del gusto, incentivando conoscenza e acquisto di prodotti artigianali, come il nostro prezioso extra vergine di oliva.

Tratto da teatronaturale.it

Scegliere il giusto extra vergine di oliva da portare in tavola è importantissimo.
Alla base di tutto c’è la salute e, come ben sappiamo, un buon extra vergine di oliva è dotato di polifenoli e vitamine, caratteristiche nutrizionali di fondamentale importanza poiché operano un’azione di difesa del nostro organismo nel modo più naturale. E questo valore, certamente, non è riscontrabile in prodotti industrializzati a basso costo.

La qualità di un buon extra vergine di oliva, infatti, non determina solamente il gusto di una ricetta, semplice o complessa che sia, ma soprattutto la nostra buona salute, che ha un valore inestimabile.

 

 

No Comments

Post a Comment

X